Olimpia Milano – Pallacanestro Varese il Commentoacazzo Recap

olimpia-varese-a-cazzo

Continua a leggere

Picchiare una Varese che caga, the Gecchi-Kruno way

varese milano a cazzoIn attesa che La Redazione la smetta di perdere tempo e inizi a commentare le ultime, mirabolanti nius di mercato donateci da Livione, Lupo e compagnia buyoutante, parliamo un poco di ‘sto mirabolante* derby tra Varese e Milano, vinto dall’Olimpia per 86 a 64. Come dite? Non il debbo più fico evah? Siam d’accordo, ma almeno nella intro facciamo finta (con molta fatica, sia chiaro) di non essere dei milordini allo stadio terminale. Solo per poche righe, GIUVIAMO! Continua a leggere

Olimpia Milano – Pallacanestro Varese il Commentoacazzo Recap

olimpia varese bmw RECAP

Il risultato di Olimpia-Varese, primo derby lombardo di stagione, lo sapete già tutti anche senza andare a rivedere il nostro Commentoacazzo a caldo postato ieri notte (fuori tempo massimo, come tutte le cose nostre). Ma cosa è davvero successo durante la partita? Cosa ha provato La Redazione vedendo un Lafayette vivo, un Hummel vivo e un Cincia vivo ma che forse avremmo preferito un po’ morto visti i risultati? Per la stragrande maggioranza di voi la risposta è sempre la stessa (“Sticazzi”), ma per gli altri poveri, trishti pervertiti… C’è il Commentoacazzo Recap pieno di inutili tweet!!! Continua a leggere

L’Olimpia Milano batte Varese 90-62, le BMW X4 dei giocatori tirano un sospiro di sollievo

olimpia varese bmw

La Redazione aveva un paio di certezza prima del derby tra Olimpia e Varese. La prima: a Trento si era perso essenzialmente per stanchezza ORENDA e scelte idiote della società nel programmare la pre-season. La seconda: la Varese attuale fa cacare a spruzzo. Dopo il buon 90-62 finale possiamo effettivamente dire che più di 48 ore di riposo tra una partita e l’altra e niente voli intercontinentali giovano a Repesa & Friends, e che non basta inserire un Ukic nella squadra di Moretti per non obbligare chi li guarda ad ingozzarsi di Dissenten. Vediamo com’è ita e poi dedichiamoci ai singoli, dai. DAI! Continua a leggere