CECI N’EST PAS UNE PIPPE 2016-2017 /11

Il livello della competizione si mantiene altissimo e torna a farsi vedere il leader della classifica generale, che allunga ancora.

lee-moore-wvp

Il derby lombardo tra Brescia e Cremona occupa la scena dell’undicesima giornata: non solo per i 18-dicansi-18 assist di Luca Vitali (qui celebrati) ma anche per le prestazioni di Lee Moore e Fabio Mian, che occupano i primi due posti della classifica parziale. L’esterno bresciano vede stoppati due dei tre tiri presi dal campo e, nel contesto di una partita vinta largamente dai suoi (95-66) registra addirittura un +/- negativo (-3 nei 18′ in campo), arrivando a sfiorare il punto extra con -9 di valutazione. Alle sue spalle, il capoclassifica della generale, scrive -6 di valutazione con 1/9 dal campo e tre palle perse. Anche in questo caso interessante il +/- di -24 in soli 13′ giocati (il che significa che nei restanti 27′ Cremona “perde” di soli cinque punti). Mian, dopo aver trionfato nella prima e nella quinta giornata, non riesce così a eguagliare il primato di Courtney Fells, l’unico finora capace di raggiungere per tre volte il primo posto parziale, ma con i quattro punti guadagnati prende il largo nella classifica generale.

Completa il podio Tommaso Laquintana, anch’egli a quota -6, con 0/4 dal campo e tre palle perse, nella vittoria casalinga dell’Orlandina su Pistoia. I toscani forniscono una notevole prestazione di squadra (il risultato finale è 79-64 per i padroni di casa, ma il confronto in valutazione dice addirittura 91-47) in cui tuttavia l’unico a emergere è David Cournooh, che con -3 di valutazione (0/3 dal campo, due perse) non raggiunge i primi cinque posti della classifica di giornata (al pari di Adonis Thomas, vincitore della decima giornata, con -3 di valutazione nella sconfitta di misura di Avellino a Cantù).

Medaglia di legno per Derek Needham, vincitore della nona giornata, con -4 di valutazione nella sconfitta televisiva di Reggio Emilia a Varese grazie a quattro falli commessi e 0/5 dal campo in 13′. La Redazione piega un po’ le regole e assegna ex aequo l’ultimo posto utile a due giocatori dell’Olimpia Milano, sconfitta a Venezia: Andrea Cinciarini e Davide Pascolo si aggiudicano infatti un punto nonostante una valutazione non eclatante (-1): per entrambi è decisiva la statistica del +/-, di -17′ per il play (in 14′) e addirittura di -18 (in soli 5′) per l’ala grande. Nello stesso incontro, che l’Olimpia “vince” in valutazione, -4 di Ortner in soli 4′ di impiego.

Classifica di giornata

  1. Lee Moore                               5 punti
  2. Fabio Mian                             4 punti
  3. Tommaso Laquintana          3 punti
  4. Derek Needham                    2 punti
  5. A. Cinciarini, D. Pascolo      1 punto

Classifica generale (prime posizioni)

  1. Fabio Mian                                                  15 punti
  2. Derek Needham                                          7 punti
  3. Terran Petteway, Michele Antonutti      6 punti

 

Un pensiero su “CECI N’EST PAS UNE PIPPE 2016-2017 /11

  1. Pingback: CECI N’EST PAS UNE PIPPE 2016-2017 /12 |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...