Olimpia Milano – Dinamo Sassari: quando una difesaacazzo incontra un attaccoacazzo, La Redazione muore dentro

Una grande partita, ottime squadre in campo, attacchi equilibrati, difese arcigne. Poi ci siamo svegliati madidi di sudore e su RaiSport c’era ‘sta roba qui. Meh

olimpia-dinamo-sassari-a-cazzo

C’è modo e modo di perdere, così come c’è modo e modo di vincere. Contro Bamberg Milano ha subito una brutta sconfitta, e per la ormai solita difesa di merda e per la gestione del nostro amato* Urlatore Binucato. Quella contro Torino fu una vittoria ORENDA, dove la nostra idiozia in ogni parte del campo è riuscita a rendere difficile portarla a casa contro avversari talentuosi ma buttati lì un po’ alla cazzo di cane (ma con un presidente vestito BENISSIMO, dobbiamo ammetterlo). Contro Sassari invece abbiamo cercato in ogni modo di rendere la gara interessante soprattutto per chi ci tifa contro e per gli avversari. È andata male. Scusaci, bene del movimento. Scusaci, Gianni :/

Yup, molto male. Perché nonostante una serie di perse da combo coppino-frontino con la merda in mano e una difesa ancora questionabile (siamo degli orrendi democristiani certe volte, nevvero?) ci siamo trovati di fronte l’avversario PERFETTO per i nostri amati stronzacchioni quando hanno tanta voglia di giocare quanto noi di vedere le partite della Serie A (presenza di Idoli Redazionali permettendo). Il nostro centrone barbuto fa una fatica assurda per spostare piedi/culone ed andare a rimbalzo? Eccogli servita la peggior squadra per carambole a partita del torneo nella sua PEGGIOR SERATA nel succitato settore caramboleria dall’inizio di stagione. Siamo maestri nell’uscire alla cazzo a difendere sull’arco? E allora Sassari, che nelle vittorie in stagione ha sempre tirato sopra il 37.9% da fuori e ha mantenuto in tutte le partite un vago equilibrio tra i tentativi da 2 e da 3 (gara contro Pesaro a parte, 31 tiri da 2 e 32 da 3) decide di buttarla in caciara senza motivo, non approfitta delle nostre carinerie difensive e tira LA QUALUNQUE DA LONTANO SE NON ISSIMO con un brillante 27.5% (ma col 69.2% da 2: bravoni, srs). E che dobbiamo dire? Grazie rega’, a buon rendere. Vabbè parliamo dei nostri.

E partiamo citando Jamel “quando non ho un cazzo voglia ci tengo a fartelo notare” McLean. In stagione ci ha sorpreso positivamente, ieri probabilmente ha pensato che fosse giunto il momento per la sua classica partita “troppo sbatti”. Mission accomplished, Jamel.

Guardando il tabellino di Kruno non si può pensare a una brutta partita. Poi però pensi che non ti sono rimasti in mente tanto i punti, i rimbalzi e gli assist (tanti, ben 8) quanto i soliti cazzo di passaggi in salto (e alla fine solo 2 perse, QUESTO È TALENTO VERO) e quell’entrata con palleggio in mezzo alle gambe tanto per. Ora, sinceramente non ce ne frega nulla di risultare antipatici (potremmo schierare Zanardi, Bebe Vio e tutti i degenti del Gaslini di Genova che tanto staremmo in culo in quanto Milano) e accettiamo volentieri di interpretare gli heel del campionato. Però ‘ste zozzerie anche no magari. Eh.

A Dada Pascolo si vuole un bene che mado’, ma ieri della tipica pascolosità non s’è vista traccia (sospettiamo fosse contenuta nella fu barba). Abass ci sta piacendo, non eravamo sicurissimi al momento del suo arrivo ma 1) ha fisico 2) tende a difendere 3) la mette da fuori: benino dai. Fontecchio gioca 13′, si è impegnato, non ha sfavillato, abbiamo comunque apprezzato. Ci è piaciuto pure l’impegno di quel giovinetto magro magro col 20, se continua così potrà garantirsi tante altre partite di Eurolega da spettatore privilegiato in primissima fila. E senza pagare il biglietto, UAU!

La Redazione si augura che i problemi fisici di Kalnietis si risolvano del tutto il prima possibile, perché la sua versione “adesso la caviglia va/adesso no” un po’ ci inquieta. Più che altro perché se Mantas si mette a pensare tendono ad accadere cose non utilissime alla causa, ecco.

L’Hipsterone è un caso particolare. Ci fa simpatia, è buffo, ha i movimento spalle a canestro che piacciono agli anziani di merda come noi. Però fino a quando non sarà possibile dargli il cambio in stile tag team dopo ogni azione offensiva l’equilibro tra gli “UELLA!” da una parte del campo e i “TUA MADRE!” dall’altra resterà comunque pericolante.

Dragic continua a non far impazzire, ma ne capiamo sempre più il senso. Gregario che sa cosa fare e dove stare, non avrà mai il nostro amore ma ogni tanto il nostro rispetto sì. Per ieri sera: 👊

AleGent♥ resta il solito cazzo di egoista, e tre giorni fa si è persino vantato di ESSERE NATO! Ma che presuntuoso è? A parte le solite ovvietà (che comunque potrete leggere sulla Gazza ogni volta che Oriani si sente funny in the pants) ha iniziato male, si è ripreso bene, ha continuato meglio. Resta un CASO, ovvio.

Su Rakim poco da dire: ieri ha spaccato. Quasi pure un ferro e non esattamente perché lo volesse, ma vabbè dai.

Repesa sarà contentissimo, dopo la sua sfuriata post-Torino la squadra ha iniziato a dif… Cosa? Difendiamo ancora “un po’ così”? Beh ma se non altro ora attacchia… Eh? L’attacco va a seconda delle lune dei singoli, come al solito? Sticazzi, intanto ora abbiamo rotazioni sens… 🤔 Vabbè. Abbiamo vinto (tanto conta quello e mettere BOMBE, no?), e allora: Redazione?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...