BUFERA IN CASA OLIMPIA, PROLI: “CONCENTRIAMOCI SULLE COSE IMPORTANTI”

Tanti auguri a te (e al piano per vincere in 7-11 anni), tanti auguri a te (e al piano per vincere in 7-11 anni), tanti auguri Proli Livio (e al piano per vincere in 7-11 anni) tanti auguri a te (e al piano per vincere in 7-11 anni)!

complelivio

E’ un presidente Proli severo ma giusto quello che fa irruzione in redazione con un sobrio tre pezzi antracite e una camicia color cobalto. Un look che ci lascia senza parole, ma pieni di bava.

“Oggi mi sentivo così, severo ma giusto, ricordatevi di scriverlo”.

Lo abbiamo già fatto, Santità. Supponiamo che sia qui per parlare dei fatti degli ultimi giorni riguardanti la società che indegnamente assolve al solo compito di farsi dirigere da lei…

“In realtà volevo controllare l’effetto del mio look severo ma giusto, ma già che ci siamo…”

I tifosi in questi giorni sono molto perplessi: sui giornali si è letto di tutto e di più e l’impressione è quella di una situazione molto conflittuale. Può dirci come stanno davvero le cose?

“La situazione è certamente seria e ho già detto quello che dovevo dire, ma mi sento di ribadire il concetto: quello che è accaduto in questi giorni è gravissimo, ma dobbiamo tutti farne tesoro e ripartire, concentrandoci d’ora in poi sulle cose davvero importanti”

Intende dire la difesa?

“Intendo dire il mio compleanno”

Che è stato lunedì.

“E se ne è parlato pochissimo, perché tutti i giornali parlavano solo di Repesa e delle sue dichiarazioni. Incomprensibile, assolutamente inaccettabile.”

Intende dire che la società non era d’accordo con le sue esternazioni?

“Ovviamente non sono cose che riguardano la società. La società aveva e ha cose più importanti a cui pensare. La società lunedì faceva gli anni.”

Ah, certo. Ancora tanti auguri, società. Ma le parole di Repesa non l’hanno infastidita?

“Diciamo che più che quello che ha detto non mi è piaciuto quello che non ha detto”

Sarebbe a dire?

“Sei in diretta tv, davanti a tutto il nostro pubblico, devi dire comunque quello che il pubblico vuole sentire. O magari addirittura cantarlo “Tanti auguri a te, tanti auguri a te…”Anche se con quella voce lì è meglio se non canta…”

Quindi non condivide l’accusa sul fatto che qualcuno non piega le ginocchia?

“Onestamente non ho molto sentito, aspettavo che cantasse. Comunque può essere, sono tizi altissimi, funzionano in modo strano, magari a qualcuno non gli si piegano le ginocchia. Voglio dire, sono buffi, no? Tipo quel tipo grosso con la barba. Ma dove lo trovi un altro così? Se non gli si piega un ginocchio o un gomito o non può girare la testa a sinistra te lo tieni così… Oddio, no, se non si gira la testa a sinistra no…”

Lei dunque non ha dei sospetti su quali giocatori siano il bersaglio della rabbia di Repesa?

“No, quello lo so. Ale Gentile mi ha regalato un Chateauneuf du Pape del 2003 che è stata un’annata piuttosto anonima. Sanders mi ha regalato dei rollerblade ma nero e fucsia che li avevo già perché me li aveva regalati Cinciarini a Natale, col mio nome sopra. E il tizio triste mi ha regalato un maglione fatto a mano così brutto che lo ho dovuto bruciare perché rovinava l’effetto cromatico del mio cassonetto dei rifiuti”

Il tizio triste sarebbe Mantas Kalnietis?

“Non lo so, non imparo nomi difficili se non producono orologi.”

Quindi non dobbiamo aspettarci tagli o rivoluzioni in squadra?

“Per ora no, aspettiamo il 23 febbraio e poi vediamo”

Il 23 febbraio è un po’ in mezzo a tutto, girone di EL, campionato… è una data un po’ strana, non le pare?

“Non me lo dica, sono anni che faccio pressioni in Vaticano perché spostino San Livio al 25 dicembre…”

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...