CECI N’EST PAS UNE PIPPE 2016-2017 /2

Secondo appuntamento con la rubrica che rende la off-season un piacevole ricordo. La Redazione si avvale dei propri privilegi e decide bellamente di ignorare un -5 e di premiare un -4. Perché?

joshua-bostic-wvp

Joshua Bostic si aggiudica l’ambita prima posizione parziale nella seconda giornata di campionato con una prestazione da -4 nella sconfitta esterna di Caserta a Varese. Nel -19 complessivo al termine dell’incontro, spicca il suo -16 in 16′, come se (COME SE, non diamo troppa importanza alle statistiche) la Juve avesse giocato alla pari di Varese nei 24′ che Bostic ha passato in panchina. Piace segnalare, nel medesimo incontro, la prova di Kristjan Kangur (5 punti, 4 rimbalzi) che in 23′ tira dal campo con 2/10, con 1/7 da tre.

Quella di Bostic non è stata la valutazione più bassa della giornata, che è invece appannaggio di Giorgio Galipò (-5).  Tuttavia, l’esterno dell’Orlandina sconfitta a Venezia è stato ritenuto troppo immaturo dalla Redazione per ottenere un così prestigioso riconoscimento. Confidiamo che il giovane (il 30 novembre compirà 17 anni) non sia preso troppo dispiaciuto (nel caso, la Redazione non gli darà conforto, anzi sfrutterà la cosa come un’opportunità per insegnare che la vita è sofferenza e l’universo è indifferente).

Parità a quota -3 per il posto d’onore tra due giocatori impegnati nell’incontro tra Torino e Pesaro. Torino sorride anche in questo caso, con Tyler Harvey che mette a segno tre punti con 1/8 dal campo (1/6 da tre) e sopravanza Ryan Harrow in virtù delle statistiche più anonime di quest’ultimo (0/3 dal campo). Gioca un ruolo anche il +/- del torinese, che dice -5 in un incontro vinto di 4.

Parità da risolvere anche per i posti ai piedi del podio, con quattro giocatori che arrivano a -2 di valutazione. La Redazione assume il criterio “statistiche più divertenti” e a farne le spese sono in tanti: Gabe York (poco più di 12′ in campo, +/- non disponibile per motivi ignoti), Josh Carter (la valutazione dipende molto dai quattro falli commessi a Reggio Emilia) e Donatas Zavackas (+/- di +9 in una partita persa di 4), quest’ultimo di scena ancora a Torino. Il quarto posto va così all’avellinese Levi Randolph (1/6 dal campo in 21′, con +/- di -17 nella sconfitta di 6 al Forum di Assago) davanti al torinese (sì, grande invidia per il pubblico presente al PalaRuffini) Jamil Wilson (+/- di -6).

A margine, si segnala la prestazione di squadra di Cantù, la cui valutazione complessiva è di 46 (27 per il solo JaJuan Johnson).

 

Classifica di giornata

  1. Joshua Bostic                   5 punti
  2. Tyler Harvey                     4 punti
  3. Ryan Harrow                    3 punti
  4. Levi Randolph                  2 punti
  5. Jamil Wilson                     1 punto

Classifica generale (prime posizioni)

Joshua Bostic, Fabio Mian                   5 punti
Tyler Harvey, Giacomo Devecchi    4 punti

 

Un pensiero su “CECI N’EST PAS UNE PIPPE 2016-2017 /2

  1. Pingback: CECI N’EST PAS UNE PIPPE 2016-2017 /13 |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...