Olimpia Milano -Reyer Venezia alle Beko Final Eight, un massacro che fa bene al cUore

L’Olimpia prende a sberle Venezia nel secondo tempo, vince 88-59 e raggiunge Cremona in semifinale.

Olimpia Reyer F8 a cazzo

Repesa nell’intervista esclusiva alla Redazione ha chiesto scusa in anticipo ai tifosi per un’eventuale sconfitta nel quarto di finale delle Beko Final Eight contro Venezia. Prima della partita ha ricordato ai microfoni Rai che nella Copa del Rey Barcellona e Valencia erano giù uscite, e stessa sorte era capitata all’Efes in Turchia. Un grosso applauso per questo vero artista del maniavantismo, signori! Per le sue “strategie croate” (ha detto così Michelini, noi ci fidiamo) ma soprattutto perché Milano ha massacrato la Reyer 88-59! Ne parliamo un pochetto?

Come sempre per i primi due quarti ci affidiamo al Commentinoacazzo piazzato sulla nostra pagina FB.
Fine primo tempo, Olimpia avanti 38-31. Checché ne dica Pittis (“l’Olimpia sta facendo una partita perfetta”) stiam vedendo una robba piuttosto imbarazzante da entrambe le parti. Fortunatamente la gente nostra è appena appena meglio della gente altrui,e proviamo se non a giocare a basket (NON SIA MAI!!!) a non tirare tanto per. Cioè, tiriamo e lo facciam maluccio (11/23 da 2, 3/8 da 3), ma almeno non siamo noi (per adesso) i cessi maledetti che tirano più da 3 che da 2 (per Venezia 7/13 da 2 e 5/17 da 3, brrr).
Si perdon palle (troppe) ma si va bene a rimbalzo e alla fin fine il punteggio è troppo gentile nei confronti di Venezia. Purtroppo buona parte degli errori nostri son stati… nostri più che provocati dagli avversari. Anche no dai.
Bene Macvan, che gioca in modo non stupido (non è una novità) e ha già messo 9 punti. Piace pure Kruno, anche se ammettiamo che la sua classe ogni tanto ci fa chiudere un occhio su certi vizi suoi (tipo il non difendere, volendo) ma intanto son 7 punti. Chiamalo stronzo.
McLean ha 8 punti, però ultimamente tende a farci girare il cazzo. Siam piuttosto convinti che le sue prestazioni dipendano TANTISSIMO dalla sua voglia/concentrazione e negli ultimi tempi entrambe le cose tendono a venir meno. Pure più volte nella stessa partita. E siamo già presi male così, ci serve quest’altra roba? No che non ci serve, mannaggia a lui.
Fulgenzio è grosso vero, va a rimbalzo, occupa spazio. Ma ha sbagliato un paio di canestri da sotto alla moda Baracconica, e ciò NON PIACE. Quasi quanto non piacciono i suoi scarponi arancioni (si vedono assai, e rendono pure più visibili i suoi passi).
Sanders pare un po’ come McLean, solo che i suoi punti son solo 3 e ci ha pure regalato una schiacciata sbagliata in modo pirotennico. Ah: ci siam già rotti la minchia di vederlo schierato da 4. Jasmin: eddai, su.

I primi 90″ del terzo quarto ci hanno fatto pensare che Venezia potesse fare qualcosa per tornare su, soprattutto grazie a Owens trovatosi solo nella nostra area con 2 palloni fatti apposta per essere schiacciati. Peccato solo che dopo quei 90″ (sul 38-35 per l’Olimpia) i veneti abbiano dovuto affrontare una difesa milanese MALVAGIA VERA che gli ha permesso di segnare solo altri 9 punti nei successivi 8 minuti e mezzo (e 4 negli ultimi 5′). La cosa buffissima? A dare l’avvio al massacro è stato il Cincia con un paio di cosette da Cincia (quello vero, non quello visto un po’ troppe volte fino a ‘sto momento).

Da lì in poi Milano ha segnato e Venezia no (soprattutto perché Milano non l’ha più permesso), il dominio Olimpia a rimbalzo è andato avanti senza patemi e semplicemente non c’è stata più partita. Basti pensare che a 5′ dal termine della gara (sul +30) Repesa ha messo in campo Amato, e poco dopo pure Magro (‘na festa insomma). Unico vero motivo di incazzatura? L’infortunio a Cerella (si parla di distorsione al ginocchio). Sembriamo vicini a trovare un equilibrio difensivo (a quello offensivo, con Repesa in panca, ci abbiamo rinunciato), ed ecco che perdiamo uno dei nostri due stopper. Ehi, sorte? Ma vaffanculo va’.

Non è facile stabilire chi sia stato il miglior giocatore per Milano. In tanti sono andati in doppia cifra, in tanti han fatto cose utili. Farà strano a molti e pure a noi, ma stavolta ci piace premiare la prova del Cincia. Ha giocato tanto ma ricordiamo solo una sua vera fesseria (quando lascia Green libero di segnare il primo canestro della gara) e il suo momento bello nel terzo quarto ha cominciato… la fine di Venezia. E zero perse, ehi! O_o
Non ha fatto Lercio nemmeno Lafa, cosa che capita più di frequente quando ha medie di tiro assai rispettabili (10 punti con 1/1 sa 2 e 2/3 da 3).

Siamo come sempre di parte e allora viva viva la solidissima prova del nostro idolo Macvan. Che fosse intelligente si sapeva già, che un minutaggio più vicino ai 20′ che ai 30′ gli fosse più congeniale pure. Buona la partita dell’altra testa da basket in campo, ovvero Kruno. La classe sua ben la conosciamo e stasera deve essersene invaghito pure il Dio del Basket, perché quando il nostro pazzo croato ha tentato di perder palloni/pestar merde alla maniera solita è giunto quasi sempre come per magia il fischio amico. Speriamo che duri.

McLean è forte, ma ultimamente ci fa ammattire. Viste le cifre (12+7) vien da dire che rompergli le scatole sarebbe fuori luogo, eppure siamo convinti che ‘sto maledetto tenda molto spesso a fottersene della partita mentre è ancora in campo.

Sanders ci ha mostrato cose buone (da fuori coi piedi per terra è una mezza sentenza) e altre meno (tipo la schiacciata sbagliata da solo), e a volte in difesa si è mostrato “svagato”, diciamo. Facciamo che lo perdoniamo perché gioca da poco. Preferiremmo vederlo meno da 4, comunque. Jasmin: eddai (reprise).

Gira la minchia per l’infortunio di Bruno perché lui e Gecchi sembrano davvero fondamentali per questa squadra. Difendono sempre sempre, il che non significa che non facciano mai errori… Ma avete presente quanto sia utile gente che non solo prova tutto il tempo a metterci una pezza, tende pure a riuscirci? In ogni caso entrambi bene nel tempo passato sul parquet, con il serbo* di Buccinasco pure ottimo a rimbalzo (7) e a passarla (3).

Chiudiamo con l’ultimo arrivato, ovvero il gigante Fulgenzio. Ha dato un bel contributo a rimbalzo, ma della sua partita ricorderemo un paio di cacate fotoniche a 20 cm dal canestro, la tendenza a fare passi e delle scarpe aranconi che definiremmo… flashy, per essere gentili (e per paura). Ammettiamo che in un paio di occasioni in attacco ci ha ricordato il suo compagno di reparto stasera confinato in tribuna (non è una buona cosa) però si è fatto più o meno perdonare portando alcuni blocchi violenti e soprattutto menando come un fabbro. E La Redazione il centrone MENATORE lo aspettava. AH!, se lo aspettava…

Domani in semifinale ci attende Cremona, che ha sconfitto Sassari in un quarto non bello (secondo il nostro giudizio molto a cazzo) ma assai divertente. Per i tifosi Vanoli, almeno (teh eh eh).
La Redazione è trishte perché non ci sarà Luca Vitali, e al tempo stesso è felice perché non ci sarà Luca Vitali. Gradiremmo comunque non essere trishti a fine partita. Facciamo che sì? Eh? Dai?
Per favore? :/

Annunci

2 pensieri su “Olimpia Milano -Reyer Venezia alle Beko Final Eight, un massacro che fa bene al cUore

  1. Grande soddisfazione per la vittoria (l’acquisto preventivo dell’abbonamento semifinali+finale non era stato così avventato… XD)!!!
    Mi spiace un sacco per Brunito, la sua grinta ci serve assolutamente! 😦 Comunque che odio i telecronisti Rai, subito lì a gufare “Eh però lui si era già rotto il crociato anni fa, è proprio un bel problema per Milano”, “Eh peccato, perché lui è un bravo giocatore…”, a un certo punto mancava solo “Son sempre i migliori che se ne vanno”… e che cazzo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...