LA REDAZIONE PRECISA: PERCHÈ NON HA SCRITTO NIENTE SU MILANO – SASSARI

olimpia sassari a cazzoÈ stata una Riunione Redazionale quanto mai combattuta: ognuno pretendeva di essere quello che aveva avuto più schifo di Milano – Sassari, anche la parte di Redazione che sta visitando un paese dall’altra parte del globo e non aveva visto niente.

Se vogliamo guardare il bicchiere mezzo pieno, per una volta la colpa non è stata dei nostri. Se vogliamo guardare il bicchiere mezzo vuoto: i nostri non sembrano aver risolto nessuno dei problemi da cui da tempo sono attanagliati.

Ma comunque vediate il bicchiere, mezzo pieno o mezzo vuoto, un dato è inconfutabile: era pieno di merda.

Non sappiamo se Calvani stia semplicemente cadendo vittima di una (per certi versi fisiologica) rivolta contro chi è venuto a prendere il posto di un allenatore che rimarrà nella storia di Sassari come Elvis in quella della cotonatura dei capelli, o se li stia ricostruendo da zero, abbattendo delle certezze che si erano comunque rivelate insufficienti nei primi mesi della stagione per realizzare quello che magari a Giugno sembrerà un miracolo (benché fra le due ipotesi la Redazione consideri una delle due decisamente più probabile).

Fatto sta che ciò che ha mostrato la Dinamo al Forum ha dell’incredibile: Calvani, forse per il fatto di essere D’Alema che cerca di rifarsi una vita, ha trasformato una squadra di lotta in una squadra di governo-ombra: non difende, non attacca, non va a rimbalzo, non fa girare la palla, ma si comporta come se tutte queste cose le dovesse fare qualcun altro e loro fossero lì di backup, pronti a dire “Ah, se fossimo noi a poter giocare…”
Il secondo quarto è stato qualcosa di leggendario: a parte una rimessa che la Redazione ha giudicato un omaggio un po’ troppo smaccato agli dei del Basketacazzo, l’impressione era che Sassari dovesse eseguire un playbook con dei punti a caso e “collega i puntini da 1 a 43”, ma senza i numeri.

Per quanto la Redazione abbia una considerazione piuttosto negativa della serie A Beko, ha giudicato quella di sabato non una brutta partita, ma un happening dadaista. Qualcosa tipo “Marina Abramovic plays basketball”, ma messo in scena da I Legnanesi.

Ragione per cui (a parte il Commentoacazzo, momentaneamente sospeso per scaramanzia spinta) ha deciso di non sacrificare tempo (anche vostro) nel far finta che giocare contro Petway sia qualcosa che faccia anche solo parte del campo del possibile.

Facciamo che si è scherzato e che ringraziamo per i due punti e aver trovato parcheggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...