16 motivi per i quali Banchi è ancora il coach dell’Olimpia Milano

luca linguacciutoÈ il 17 giugno. Il tempo è ancora pazzerello (discolaccio!), Reggio Emilia ha vinto le prime due gare di finale contro Sassari (pensa te!), le voci di mercato impazzano (damn!) e Luca Banchi è ancora il coach dell’Olimpia Milano. Negli ultimi giorni la cosa ci ha sinceramente contrariato ma fortunatamente stamane abbiamo sentito bussare alla porta, abbiamo aperto e indovinate chi c’era davanti alla Redazional Soglia? Ma La Razionalità, ovvio! Essa ci ha fatti rinsavire dettandoci 16 ottimi motivi che rendono la permanenza Banchiale sul pino milanese buona e giusta. Apprezzateli pure voi.

1. “Siamo in Italia, signora mia, nessuno dà mai le dimissioni”

2. Livio Proli ha bloccato ogni operazione perché vuole essere lui a discutere la transazione (o a pagare la buonuscita)

3. Non è solo il coach dell’Olimpia, è anche capocantiere del Lido. No Banchi, no palazzo: deal with it.

4. Tifa Olimpia fin da bambino, non vuole che arrivi Plaza.

5banchi dim

6. Persino Bucchi ha potuto iniziare tre stagioni.

7. Il pinguino Scivola è il nuovo GM (sì, ne abbiamo uno finalmente).

8. Se ti nomina Proli non ti puoi dimettere: mica è robetta tipo il Papato.

9. Samardo non è ancora morto, vorrebbe restare per terminare il lavoro.

10. Ha cercato di raggiungere Vitoria in macchina ma è stato bloccato a Ventimiglia.

11. Vuole bene alla Redazione e ci tiene a farci pensare che ci sia qualcosa che fa più cagare della nostra vita: la sua Olimpia.

12. Pensare di vivere senza gli scouting scritti da Casali gli pare impossibile.

13. In realtà si dimetterebbe anche, ma quella polo EA7 gli sta da urlo.

14. Le dimissioni se hai un contratto firmato in birreria si firmano in birreria, davanti al notaio competente: il Baffo Moretti.

15. Lui è qui per vincere, quindi è nel posto giusto. Lo striscione nella secondaria del Lido parla di intenzioni, mica di risultati.

16. È stato solo un fallo ingenuo di Melli.

Un pensiero su “16 motivi per i quali Banchi è ancora il coach dell’Olimpia Milano

  1. Pingback: You Wanted the Best, You Got the Best! Livio Proli’s back, bitches! | basketacazzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...